Ville e giardini del lago di Como

Viale Vittorio Veneto, 22100 Como CO, Italia

Stendhal fino a Foscolo e Fogazzaro hanno tutti celebrato il bacino tra Como e Menaggio come luogo dove l'arte Il piacere è l'amore hanno trovato lo scenario ideale per esaltare la fantasia con il trionfo della natura è l'esplosione della luce Ben si comprende Allora come tra la fine del 500 e l'inizio del 600 quando tra le famiglie più in vista di Como Milano come costruire una villa in stile del tutto naturale che le preferenze se rientrassero verso le sponde a sinistra ea destra della città di Como una gara tra Nobili a superarsi magnificenza protrattasi fino ai primi decenni del nostro secolo Villa Gallia è una dei quattro principali edifici monumentali che è nel territorio di Como prendono il nome dalla famiglia Gallio Forse per volontà di Marco nipote del Cardinale Borromeo ammiratore di Paolo Giovio e come quest'ultimo vuole costruirsi una villa estiva e arcipelago e i derby declivi della Valletta di Vico un temp La valtresca dove risiedette stabilmente dal 1607 la villa a tre piani a due facciate simili una rivolta al lago l'altra su una Collinetta villa La Rotonda costruita tra il 1790 e il 93 dalla Marchesa Villari è chiamata la rotonda da salone a pianta curvilinea e dal corpo tondeggiante scandito da semicolonne che reggono il cornicion La bella architettura si inserisce mirabilmente da te naturale del piccolo parco che ha la funzione di circoscrivere il fabbricat Ebbe ospiti illustri Napoleone è Giuseppina Beauharnais La regina Isabella di Napoli La principessa del Galles e lo zar di Russia nonché artisti scienziati e politici oggi la rotonda è di proprietà dell'amministrazione provincial Villa sucota fu da principio residenza della famiglia Volpi poi di un Metternich e poi dell'Abate Configliachi allievo del Volta e ha ospitato i più bei nomi del mondo culturale milanese i Pavese

CONDIVIDI LA PAGINA!