videocinemaescuola

I casoni sono una delle caratteristiche della laguna di Marano: sono le antiche costruzione, fatte con le canne del luogo, pali di legno e vimini, che usavano i pescatori quando il lavoro li portava per giorni fuori casa. Erano un rifugio, un luogo di passaggio e, per questo, destinati a non durare nel tempo, proprio per la deperibilità dei materiali con i quali venivano costruiti. I casoni erano costruiti sui isolette, le motte, che venivano consolidate con terra, fango e pietre, per dare maggiore stabilità al rifugio, che era formato da una sola stanza con un focolare e con la porta orientata ad ovest, per proteggersi dalla bora. Oggi i casoni sono diventati abitazioni che i maranesi usano d'estate, per le vacanze o per portarci gli amici: l'unico che mantiene l'antica funzione legata alla pesca è il Cason Zan Vecio, che richiama ancora oggi l'antico legame che univa la sopravvivenza dell'uomo con le risorse della laguna.L'elaborato è un piccolo documentario che, ripercorrendo la laguna e le foci del fiume Stella, fa conoscere un ambiente naturale unico, oggi riserva naturale, valorizzandone le particolarità. I casoni punteggiano la laguna confondendosi tra i canneti, rifugio di molti uccelli migratori: un'ultima traccia di un legame tra l'uomo e la natura che anche i ritmi della modernità non hanno alterato.

CONDIVIDI LA PAGINA!