Ponte di san vito

Via Elettronica, 85100 Potenza PZ, Italia

Monte San Vito lungo circa 35 metri viene costruita proprio per permettere il superamento del fiume BasentChe all'epoca doveva avere ben altra portata d'acqua rispetto a quella attuale la data di costruzione del ponte collocare tra i 248 dopo Cristo anno dell'Avvento al potere di Diocleziano nel 305 dopo Cristo anno in cui ebbe termine il regno di Diocleziano stesso il. attualmente sLuci anche sOvviamente doveva presentarmi 4:00 se sei persa fede ad un party ad un particolare adesso relativo contenuto in una stampa del 1700 struttura sono rimasti solo i Piloni cioè di elementi strutturali muratura che ad asse verticale che costituiscono l'elemento intermedio di appoggio delle mentre tutta la parte superiore con andamento a schiena d'asino tipico dell'età medievale porta i segni di vari interventi di restauro avvenuto sia in epoca medievale che nelle successive il ponte Appena rettilinea appoggia su due Piloni centrali Fondati nel letto del fiume delle rampe d'accesso che partono direttamente dalla rive del fiume a compensare la notevole altezza della forma dell'ArcI Piloni fatti di blocchi disposti secondo la tecnica economica consistente in blocchi parallelepipedDimensioni presentano blocchi regolari legati tra loro con grappe di ferro di notevole spessore che sopportano la spinta delle acque con Speroni triangolari a monte e semicilindrici a valle sotto il ponte di San Vito Scorrono le acque del fiume BasentBasento nasce dal monte arioso e sfocia nel mar Ionio il fiume Basento è legato alla storia dei Turchi che lo navigarono per arrivare a Potenza fidati dal granturco risalirono dallo ione il Basento e arrivarono in città i potentini chiesero aiuto al vescovo Gerardo la porta che ha aiutato dagli angeli fuggire Turchia ed allora il 29 maggio la parata dei Turchi ripropone ai cittadini la storia della città

CONDIVIDI LA PAGINA!