lisolano1

Dalle stalle anche della vicina Oristano le sale del museo antiquarium arborense raccontano le sue origini erede del centro antico di Tharros Oristano era destinata a diventare una delle città più importanti della Sardegna Nel Medioevo la torre di Mariano II era l'ingresso principale della citt Da qui le vie del centro storico conducevano in quella che sarebbe diventata la piazza Eleonora d'Arborea dedicata alla giudicessa che regnò e combatte aspramente difendere il giudicato di Oristano dagli spagnoli alle spalle della piazza si staglia è il campanile ottagonale del Duomo La cattedrale è uno dei punti nevralgici di un importante evento annuale che fa parte della cultura oristanese la Sartigli Piccini genitori fidanzate soprattutto i cavalieri perché sono loro gli interpreti di questa grande manifestazione la Sartiglia si svolge a Carnevale tra i momenti della festa la Corsa alla stella mette in gioco l'abilità dei Cavalieri e riveste un valore simbolico più stelle ci colgono abbondante di Messi e di tutto tanto nelle sue Cupole variopinte quanto nelle botteghe da secoli Oristano è sinonimo di arte decorativ I maestri ceramisti le hanno valso il riconoscimento di città della ceramica al pari di altri grandi centri italiani anche questa tradizione affonda le radici in tempi lontan Lontani perché per conoscere Oristano Bisogna tornare indietro nel tempo fino a quando sul golfo i Fenici fondarono la città di Tharro La storia di Tarzan narrata dai materiali archeologici che un avvocato appassionato di archeologia tra 800 e primi del 900 raccolte nella sua abitazione in Oristano 3000 anni fa uno dei porti Fenici più fiorenti è una Roccaforte che allungo resistette alla conquist Questa città marinara dedita al commercio divenne una colonia dell'Impero romano a quell'epoca di crescita e di prestigio risalgono Preziosi reperti di scavo ovviamente conservati come le urne funerarie in vetro iridescente che contengono le ceneri degli antichi progenitori degli oristanesi la lingua di terra del Capo San Marco ne conserv Procurati un decoder o un televisore con decoder incorporato info 800 02200 La scoperta dell'entroterra oristanese segue gli oltre ai 150 km del fiume più lungo della Sardegna il Tirso in questa valle i romani beneficiarono della sorgente d'acqua in tempi più recenti ha fatto di Fordongianus un importante centro termale nell'area dell'antica necropoli intorno all'anno mille Forse è la chiesa romanica di San Lussorio

CONDIVIDI LA PAGINA!