scoprendo

Proviamo in pieno centro di Milano a un passo da un altro stupendo edificio di cui abbiamo già parlato Villa Reale o Villa belgiojoso Bonaparte se preferite come per Villa Reale vale il principio del fronte monumentale rivolto verso l'interno del parco nascosto quindi alla vista dalla strada non è stato molto difficile entrare a dare un'occhiata visto che quello che era il gigantesco parco di Palazzo Dugnani è stato inglobato nei giardini pubblici Giardini Indro Montanelli giardini di porta preferite Ci troviamo per darvi un'idea proprio accanto a Piazza Cavour Se entrate Dall'ingresso con la statua di Montanelli siete arrivati Abbiamo detto che ci troviamo a Palazzo Dugnani Ma i Dugnani non mi sono stati gli unici proprietari particolarmente importante il periodo nel corso del Settecent sul citofono era quello della famiglia Casati fu Infatti proprio il Conte Giuseppe Casati a incaricareBizzarri lo splendido ciclo di affreschi Che tuttora decora il salone d'onorEccomi qui le storie di Scipione l'Africano e massinissa la clemenza di Scipione e ma non solo raffigurato troviamo Infatti anche un allegoria delle Virtù durante la Seconda Guerra Mondiale per proteggerle gli affreschi sono stati spostati Si si può spostare un affresco Ma questa sarebbe un'altra storia che magari vi racconto in un altrSono tornati al loro posto a partire dal 1952 il palazzo È diventato di proprietà del comune di Milano Nella seconda metà del 1800 ed allora il lavoro non gli ha certo mancato pensate è stato sede dell'Istituto civico femminile Alessandro Manzoni ha ospitato il museo di storia naturale prima che si spostasse nella sua ancora attuale sede dall'altra parte del parco quello stupendo edificio che si vede anche dalla strada è stato sede del museo del cinema a ospitato matrimoni civili tuttestorie purtroppo che appartengono al passato

CONDIVIDI LA PAGINA!