Museo internazionale della musica

Str. Maggiore, Bologna BO, Italia  

Valeria Palumbo

Siamo nella biblioteca oggi del museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna una delle biblioteche più importanti d'Europa che continui ad oggi circa 120000 documenti musicali il nucleo originario di queste straordinarie collezioni musicali nasce da un grandissimo collezionista erudito musicista del Settecento padre Giambattista Martini il padre di tutti i maestri come le veniva chiamato all'epoca tutti i musicisti si riferivano per avere degli aiuti per avere delle lezioni durante il secolo d'oro della musica Itali accendo padre Martini conosce senza mai muoversi da Bologna tutti i più importanti musicisti dell'epoca di cui colleziona in maniera veramente il cicl non solo gli spartiti non sono le partiture non sono strumenti musicali ma come possiamo vedere in questa sala anche i ritratti più famosi lupi al mond e soprattutto l'armonica e Music e sole Catona la Bibbia di Gutenberg per la musica il primo spartito stampato della della storia della musica di cui esiste oggi al momento l'esemplare qui a Bologn nella sala dedicata all'opera dell'800 uno dei pezzi principali e sicuramente Il meraviglioso pleyel 1844 tradizionalmente appartenuto a Gioacchino Rossini un altro dei nostri pezzi forti il manoscritto out griglia aperto sull'aria della Cavatina di Figaro Ah che bel vivere che bel piacere che bel piacere per un barbiere di qualità di qualità

CONDIVIDI LA PAGINA!