Giovanni Rabaglio

Tu sei Bergamo in quella che vedete alle mie spalle è un pezzo Uno scorcio delle Mura una delle costruzioni architettoniche più famose della città La Repubblica di Venezia comincio a costruire questa cinta muraria nel 1561 il progetto originale prevedeva anno di lavoro e Circa 40.00 Di spesa in realtà il progetto impiega 27 anni a venire ultimato e il costo finale supera Il Milione di Ducati la particolarità di queste mura è che per la sua imponenza e anche per il fatto che in quel periodo gli interessi si stavano spostando dall'Europa alle Americhe siamo sta parlando della fine del sedicesimo secolo non vennero mai utilizzat Utilizzate per lo scopo per cui erano state costruite cioè difendere la città nessuno attacco mai le mura di Bergamo per quest'opera dalle Grandiosi proporzioni vennero mobilitati e grandi quantità di operai di architetti lagunari e Bergamaschi ma anche di soldati Difatti Bisognava anche demolire una grande quantità di edifici e la reazione degli abitanti avrebbe potuto richiedere l'intervento a protezione del cantiere stesso per entrare nella parte alta nella parte vecchia di Bergamo la cosiddetta città alta si possono utilizzare Le quattro Porsch Sant'Agostino Porta San Lorenzo porta Sant'Alessandro è Questa che vedete alle mie spalle Porta San Giacomo qui si può andare solo a piedi in città alta la porta e risale alla seconda metà del 500 e pare si dovesse aprire più a destra per motivi economici pochi metri oltre si trova palazzo Medolago Albani importante esempio di architettura neoclassica costruito ad opera dell'architetto Simone Cantoni a partire dal 1770 venne acquistato nel 1841 dal Conte Giacomo Medolag Degli attuali proprietari piazza mercato delle scarpe è da sempre uno dei nodi fondamentali della città tempo luogo di convergenza delle strade provenienti da Venezia ed a Milano oggi. Per i turisti che giungono in città alta salendo da Porta San Giacomo o dalla stazione della funicolare

CONDIVIDI LA PAGINA!