Piazza Trilussa e lo sderenato de Trastevere

Piazza Trilussa, 00153 Roma, Italy  

micgreco

Percorrendo il ponte Sisto ci troveremo immersi nel bellissimo quartiere di Trastevere metà turistica e principale. d domani le porti di quaPiazza Trilussa situata proprio di fronte al ponte e posizionato tra il Lungotevere Farnesina e Lungotevere Raffaele Sanzio disposto in cima alla scalinata È ben visibile già dal ponte salta subito all'occhio Il primo monumento della piazz la nostra attenzione la fontana di Ponte Sisto nota anche come la Fontana dei Cento pretiSentimenti collocata nei pressi di un complesso ospedaliero denominato ap. ospizio dei Cento preti luogo di riferimento della piazza le doLa fontana fu però originariamente costruita lungo via Giulia sull'altra Riva del Tevere e poi trasferite ricostruita nell'attuale Piazza solo nel 1898 quando a causa della costruzione dei muraglioni del Tevere polito e la fontana smontata come testimonia un incisione sotto La Nicchia della FontanMa la vera curiosità che si cela in questa Piazza legata soprattutto al suo nome e un'altra non lontano dalla fontana nascosto appositamente all'ombra di un albero è presente un monumento in bronzo del poeta Carlo Alberto Salustri noto con lo pseudonimo di Trilussa salustri a chi è dedicato il nome della piazzIl poeta con la sua satira pungente con l'ironia del dialetto romano ridicolizza va il comportamento della borghesia e del popolino Romano e quindi nel rispecchiare toni provocatori del poeta la stato Allora sicuramente recita i Suoi versi affacciato da un balcone con una postura però di stanchezza una posizione tantAnticata negli anni successivi alla presentazione della statua da farle prendere il soprannome di Renato de Trastevere ovvero il trasteverino piegato in due Inoltre accanto al busto del poeta è presente un incisione sulla quale sono riportati i versi della sua poesia all'ombra che riassumono l'occhio critico e in questo caso la stanca rassegnazione con i quali egli guardava e raccontava le vicende umane la poesia Infatti recita mentre me leggo er solito giornale spaparacchiato all'ombra d'un Pagliaro vedo un porco e gli dico addio maiale vedo un ciuccio gli dico addio somaro forse stai bene non mi capirà almeno la soddisfazione devo dire le cose come stanno senza paura dei fini in prigione

CONDIVIDI LA PAGINA!