And89mi

Nel cuore della Vecchia Roma a due passi dal Pantheon si apre la piazza di Sant'Eustachio che prende il nome dall'antica Basilica che risorge carica di memoriDi d'arte alzando gli occhi verso la sommità della facciata della chiesa si nota un particolare curioso c'è la testa di un cervo con una croce tra le corna È un chiaro riferimento a un episodio della vita del Santo titolare che secondo la leggenda Aurea in realtà si chiamava Placido ed era nato a Roma nel primo secolo dopo Cristo aveva combattuto in AsiIn seguito durante una battuta di caccia presso Tivoli si imbatte in uno stupendo esemplare di cervo e inseguirlo ma questo si fermò davanti a un burrone mostrando tra le corna una croce di luce quindi gli disse perché mi perseguiti sono qui in Gesù che tu onori senza conoscere placido si convertì al cristianesimo e si fece battezzare prendendo il nome di Eustachio il cui significato in greco e che produce tante Spighe cominciarono però le sue disgrazie versioni avere fu costretto a mendicare insieme alla sua famiglia in Egitto gli furono rapiti la moglie e i figlRicerca per 15 anni finché Traiano che noArrivato il suo condottiero non da cercare per affidargli un altra impresa al suo ritorno a Roma ritrovo la sua famiglia sana e salva Ma le disavventure non erano finite alla morte di Traiano divenne imperatore Adriano che fece condannare a morte Eustachio e la sua famiglia avendo rifiutato gli Dei Pagani il supplizio scelto fu tremendSbranati dai leoni dell'Anfiteatro Ma le fiere non li toccarono nemmeno Anzi si inchinarono ai loro piedi li leccano i loro aguzzini non si diedero per vinti ed escogitare un un altro modo per ucciderli era il 20 settembre del 120 li chiusero Le Orme contenitori di bronzo a forma di toro e li accesero sotto e continua a bruciare per tre giorni quando il contenitore può aperto i martiri erano morti Ma i loro corpi intatti rimasero nella stessa posizione in cui furono imprigionati

CONDIVIDI LA PAGINA!