La leggenda delle oche capitoline

Piazza del Campidoglio, 00186 Roma, Italy

La leggenda delle oche questa storia è ambientata a Roma sul Colle del Campidoglio e ha come protagonista degli animali le och nel quarto secolo avanti Cristo sul CampiglioIl tempio della Dea Giunone che amava tanto le oche le oche erano quindi gli animali sacri alla dea e avevano un posto per veleggiare sul Campidoglio e anche altri animali che vanno sul colle poi scoppiò la guerra e con essa arriva una carestia le persone Avevano fame ea poco a poco gli animali sparirono restano solo le oche perché erano sagra Dea Giunone anche se volevano fare Finché arrivarono i galli No non questi Galli di Galli guidati da Brenno i condottieri che nel 390 avanti Cristo assediarono Roma e fecero il cosiddetto Sacco di Roma era notte quando i galli decidono di attaccare il colle di nascost i galli avanzavano in silenzio nessuno si era accortoMagalli non è manutenuto conto delle oche le quali si svegliarono per colpa dei Condottieri iniziarono a starnazzare facendo rumore qua qua qua vegliando il guardiano Marco Manlio che poi andrò a svegliare tutti gli altri soldati romani che si misero a combatter arrivarono poi aiuti grazie alleFurio Camillo il combattimento alla fine Riuscirono a sconfiggere galli e ringraziarono da Giunone per aver mandato le oche a salvarli e il collo e ritorno bello come era prima fine della storia

CONDIVIDI LA PAGINA!