Siracusa, ORTIGIA e il Mito di Aretusa e Alfeo: la fonte ARETHUSA

Largo Aretusa, 96100 Siracusa SR, Italia  

Patatofriendly

Aretusa era una ninfa al seguito della dea della caccia Artemide (i romani la chiamavano Diana): visto che Diana/Artemide passava le sue giornate per i boschi del Peloponneso (in Grecia) era solito accompagnarsi con le sue ninfe tra cui Aretusa la quale quest'ultima in una giornata di grande caldo si denudò rinfrescandosi tra le acque di un fiume. Quest'ultimo iniziò a ribollire prendendo le sembianze umane di Alfeo il quale cercò di sedurre Aretusa. Lei impaurita fuggì chiedendo aiuto a Diana che la trasformò prima in una nube e poi la tramutò in sorgente Alfeo deluso fu aiutato e gli permisero di raggiungere la sua amata attraversando sotto forma di acque il mediterraneo per poi infine sbucare proprio in quella fonte di acqua, proprio accanto al porto grande, che altro non era che Aretusa.

CONDIVIDI LA PAGINA!