jessica

Oggi in mostra l'universo Brera qui la mente vola e viaggia in posti lontani si può restare incantati di fronte a celebri dipinti ci si può immergere nelle pagine dei libri si puTirando il profumo della natura o addirittura fluttuare tra pianeti e costellazioni il nostro viaggio inizia dalla pinacoteca non appena mettiamo piede nel cortile contornato da colonne neoclassiche si respira aria di storia di mondi e tempi lontani con il Napoleone di Canova Maestoso al centro del cortile Che ci da il benvenutAl piano superiore la pinacoteca di Brera Galleria nazionale d'arte antica e moderna che ci fa viaggiare nel tempo attraverso dipinti antichissimi fino ad arrivare a quelli contemporanei passando per quadri celebri sculture e piccoli gioielli della pittura Veneta e Lombarda le mura di Brera racchiudono un altro piccolo tesoro la biblioteca braidense nasce per volontMaria Teresa d'Austria nel 1770 per raccogliere i libri a stampa di cui era prevista la biblioteca Ambrosiana Erica invece di manoscritti qui alla braidense Gli amanti della parola stampata oltre a manoscritti Miniati possono trovare manuale di musica strumentale libri di storia e letteratura opere teologiche e giuridiche oltre a un'ampia produzione libraria Milanese viaggio Prosegue nello spazio grazie all'osservatorio Astronomico di Brera la prima osservazionTraccia del 1760 per mano anzi per occhio di due padri dell'Ordine dei Gesuiti appassionati di astronomia la loro passione spinge il rettore procurarsi attrezzature più potenti per osservare il cielo una servazione famosissimChiapparelli del 1877 dei canali del pianeta Marte e per concludere un po' di relax tra colori e profumi Dell'Orto botanico l'atmosfera di pace tranquillità qui è un Evergreen dal 1774 Grazie Maria Teresa d'Austria che lo vuole fortemente per finalità didattiche scientifiche poco importa se è inverno e i fiori devono ancora sbocciarMi sembra comunque di entrare in un universo parallelo dove tutto scorre in perfetta Armonia nelle stagioni migliori a tutto questo si aggiunge Un tripudio di colori sgargianti e un profumo avvolgente Felci bulbose piante officinali e alberi secolari come Tigli Larice due Ginkgo biloba arrivati qui nel Settecento la cui foglia Oggi è il simbolo dell' orto botanico arte e storia naturalOra non resta che entrare

CONDIVIDI LA PAGINA!