Sentieri Metropolitani

Dopo il grande successo delle esposizioni industriali del 1881 e del 1906 si fa strada tra gli industriali milanesi l'idea di una fiera internazionale a cadenza annuale sul modello di quelle già realizzate in altre città europee come Lipsia e Lione il conflitto bellico che sconvolge l'Europa costringe a rinviare ogni iniziativa ma grazie ad otto imprenditori tra cui Giorgio Falck e Alberto Pirelli il 12 aprile 1920 si può svolgere finalmente la prima Fiera Campionaria di Milano si tratta di una superficie espositiva di 16000 metri quadrati dislocati tra i bastioni di Porta Venezia ei giardini pubblici tale successo induce l'ente fieristico a cercare una nuova sede dove poter costruire padiglioni permanenti il terreno ideale viene individuato nella nuova piazza d'armi che aveva ospitato parte dell'Esposizione Internazionale del 1906 nel 1923 la Fiera Campionaria si svolge nella sua nuova sede vengono costruite per l'occasione nuove architetture come le palazzine degli orafi e l'imponente Palazzo dello Sport destinato a ospitare il Salone dell'automobile una delle sezioni più visitate della fiera tra il 1926 e il 1927 il quartiere fieristico viene ulteriormente ampliato soprattutto in vista dell'edizione del 1928 che celebre decimo anniversario della vittoria della prima guerra

CONDIVIDI LA PAGINA!