Mengoni e la Galleria Vittorio Emanuele

Piazza del Duomo, 20123 Milano, Italia  

Chiara

Situato alla destra del Duomo la Galleria Vittorio Emanuele secondo meravigliata dell'Arco d'ingresso che ci invita a entrare nel salotto buono di MilanOttocento la galleria diventò il centro più vivace e Chic della città si passeggiava per i negozi un aperitivo al caffè camparino e poi a cena da Savino e da dirti ma la galleria non era solo ritrovo mondano raccolto il fermento della vita politica Milanese manifestazioni proteste e non dimentichiamo i moti di Milano 1898 quando bava beccaris però si manifesta intrecciato sia la storia del teatro La Scala la galleria divenne un. di cantanti musicisti artisti dal Savini al primo tavolo sulla sinistra e ci vedevi la calda e non dimentichiamo Marinetti e i futuristi durante la Seconda Guerra Mondiale la galleria come resto della cittàPensate che solo 12 anni più tardi la galleria era di nuovo in piedi in tutto i milanesi non si fermano proprio davanti a nulla ed era stata proprio questa tenace che aveva convinto Milano nel 1839 a promuovere un progetto che la data di una via dedicata al re Vittorio Emanuele II che collegasse Piazza Duomo Piazza della Scala A quelL'architetto Giuseppe Mengoni Mengoni intendeva costruire una monumentale galleria coperta dalla volta di ferro vetro da una grande cupola il progetto prevedeva anche una loggia Real edifici porticati un palazzo detto dell'Indipendenza in questo Maestoso progetto tuttavia non viene realizzata che la galleria la quale tra l'altro non mancò di suscitare polemiche contro i nuovi la galleria ver876 di non poterti essere all'inaugurazione alla vigilia della cerimonia l'architetto precipita dall'impalcatura incidente suicidio oppure Fu ucciso per un affare di donne secondo alcune voci l'ipotesi più accreditata sarebbe quella del suicidio si diceva che Mengoni fosse molto demoralizzato per le continue critiche al progetto della galleriPortare a termine i lavori Inoltre L'architetto è rimasto molto deluso Per la mancata presenza del re all'inaugurazione nessuno sapeva Però che tale assenza era dovuta alle gravi condizioni di salute di Vittorio Emanuele insomma la morte di Mengoni rimane un vero e proprio mistero di una cosa però siamo certi l'architetto Donato Milano uno dei suoi tesori più belli e Preziosi sentirsi Un po' Dandy e mi basta alzare lo sguardo per tornare a meravigliarsi

CONDIVIDI LA PAGINA!