Gandini Cesare

All'alba del 26 maggio gli austriaci attraverso l'unione il posto Il quartier generale alla Cascina Giuli risalgono verso la Piana di Belfort ora dalla nostra postazione privilegiata osserveremo la batta così come la vide Garibaldi la compagnia Susini Millelire apportata al margine di Levante della Pian focus le avanguardie Austria quindi Ripiega lungo il Vallone e rientra nelle file dei Garibaldini poco sotto il Boscaccio mentre il grosso della truppa circa tremila uomini avanza lungo la Piana di Belforte su Tre Colonn austriaci iniziano a cannoneggiare le barricate di più è una palla di cannone si incastra nel cornicione del palazzo Litta Modiglian sono Allora i primi rintocchi di Campana inizia a Biumo Inferiore poi Biumo superiore poi I campanili San Vittore poi le altre chiese del giorno in breve è un concerto potenza assordante che frastornament i Cacciatori delle Alpi aspettano immobili quando gli austriaci sono a una cinquantina di passi dalle barricate viene l'ordine di aprire il fuoco nemici colti di sorpresa si fermano di colp henri procede poi ricomposti si riprendono la sabbia nel frattempo la colonna austriaca che procedeva lungo il gasolio nel tentativo di sviare le barricate viene investita dai Garibaldini apposta sul collo devi ripiegare In tutta fretta ne approfitta il colonnello medici che al comando del terzo reggimento ordina l'attacco alla baionetta alle 7:0 dopo 3 ore di combattimenti di austriaci a sali niente e prestati ai fianchi non riescono a ricomporsi è Inc abitanti devono ritirarsi vengono inseguiti e respinti oltre Olona fino a San Salvatore Dove Tentano invano l'ultima Resistenza prima oggi nuovamente sopraffatti e di ritirarsi definitivamente verso Como

CONDIVIDI LA PAGINA!